chiudi menu

Migliori app editing audio per Mac

Autore: Vins
Data: 7 Gen 2021
Migliori app editing audio per Mac

Molti rispettano gli iMac per il loro modo approfondito nel quale trattano i campi professionali e creativi: sono solide macchine che possono supportare grossi carichi lavorativi, ideali per produrre sia piccoli video amatoriali che anche lungometraggi professionali, così come trattare fotografie dettagliatissime ed altro ancora.

Stessa cosa si può dire anche per il discorso del sonoro: un Mac può essere utile sia al tipico DJ da discoteca che al musicista più accanito. Tuttavia, bisogna sempre usare qualche programma capace di darci il risultato che vogliamo. E con il minor costo possibile: facciamo zero!

Ecco perciò tutti i programmi (gratuiti, o in buona parte gratuiti) per modificare ogni audio, suono (o musica) in MacOS:

Audio Editing Apps per Mac

Per chi non ha la possibilità di pagar molto per una licenza, Avid offre una soluzione particolarmente interessante. Per prima cosa, mette a disposizione la gran parte degli strumenti della licenza Pro anche agli utenti normali. E si tratta, ovviamente, di componenti che possono essere usati anche in ambito professionale.

La licenza gratuita può sincronizzare fino a tre progetti nella stessa traccia e offre anche la possibilità d’inserire vari loop musicali completamente Royalty Free. Questo programma è inoltre presente anche per Windows, nel caso si voglia trasferire l’intero progetto da una parte all’altra.

Essendo però un software prettamente professionale dalla sua base, Avid tende ad essere complicato da imparare. Inoltre, nel caso alla fin fine abbiamo la necessità di passare alla versione davvero completa e senza limiti, bisogna pagare un caro prezzo.

Molto famoso sulla rete per i suoi aspetti gratuiti, Audacity è un programma che offre un’ottima gamma di funzioni per l’editing audio, con anche l’intera premessa che si basa sull’aspetto Open Source.
Questo significa che è possibile trovare espansioni, plug-ins ed altro ancora che non costano assolutamente nulla.

L’interfaccia è anche piuttosto semplice da usare, con niente di particolarmente complicato (anche se non potente quanto i programmi più professionali) e se non capiamo qualcosa, c’è sempre una grossa comunità online al quale possiamo rivolgerci. Se non sapete dove iniziare, Audacity è l’ideale. Ha anche una versione per Windows e Linux, così che buona parte di ciò che viene creato in una versione può essere letto anche dall’altra.

Un’altra buona soluzione open-source è Ocenaudio. Si tratta d’un programma che seppure ha un interfaccia non proprio intuibile, tende ad essere moderno e pronto all’uso senza bisogno di pagare nulla. Una volta capito quale pulsante fa cosa, è facile iniziare.
Supporta inoltre una vasta gamma di plugins, ed è possibile elaborare tracce audio di grosse dimensioni anche se il PC non è molto potente. Si tratta infatti d’un software molto leggero! L’unico problema va alla mancanza della possibilità di usare più tracce per modificare una musica o un file audio.

Supporta solo un singolo progetto per volta, e le guide a disposizione sulla rete non sono nemmeno tante. Tuttavia, può funzionare anche su Windows e Linux, offrendo sempre quindi la buona occasione di trasferire vari lavori da una parte all’altra.

Andando invece ad esplorare i programmi che possono essere utili quella singola volta che è maggiormente comodo, Fission offre un periodo Trial per sfruttare tutte le funzioni che ha a disposizione.
Una di queste è la possibilità di poter convertire qualsiasi file audio in MP3, FLAC, AIFF o WAV. Non manca naturalmente anche il formato Apple Lossless e AAC. Insomma…qualsiasi cosa che passa per Fission, può essere convertito al formato che riteniamo più ideale.

Ma come editor, non mancano comunque gli strumenti adeguati per modificare l’audio: il modo in cui lo fa è sempre Lossness, perciò garantisce sempre che non verrà perso nulla di qualità nel salvataggio finale. Può inoltre modificare e convertire più file con lo stesso preset, rendendo così incredibilmente veloce la modifica (ovviamente piuttosto semplice) di tanti più file audio messi insieme. Supporta anche Windows e Linux.

Regolamento dei commenti di GuideApple.

Leggi il regolamento dei commenti prima di commentare.

commenti
Nessun commento
Guide Apple (Categoria: Mac)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *