chiudi menu

iPad Pro 2020 13 pollici: recensione

Autore: Vins
Data: 21 Set 2020
iPad Pro 2020 13 pollici: recensione

Per certi versi, c’è chi pensa che i Tablet sono una cosa del passato. Molte volte s’ignora che questa categoria sta subendo una trasformazione molto particolare, qualcosa che sta portando questi precisi prodotti ad una classe ben superiore: quella dei PC.
I chipset stanno infatti raggiungendo una potenza tale da poter essere comparati ai processori per computer fissi, e con l’iPad Pro non si può definir da meno. Con la sua ultima uscita, ha confermato più d’un certezza dell’Apple su come garantire un alternativa ultra-compatta ai portatili. Volete sapere perché? Ecco tutto ciò che ne pensiamo:

Come si presenta esteticamente…

Si tratta del tipico Tablet dell’Apple, solo molto più grande: dalla sua dimensione di 13 pollici (per la precisione 12.9) l’iPad Pro presenta dei bordi arrotondati ed una cura tipica della casa, ad iniziare dal marchio fino all’alluminio lavorato.

Il suo design sottile è appagante, ma lo schermo è in genere quello che colpisce ancor di più. Munito d’una tecnologia IPS LCD, presenta una risoluzione di 2048×2732 a 265 ppi di densità. Queste caratteristiche sono ulteriormente arricchite dalle funzioni True Tone e una frequenza d’aggiornamento a 120Hz, perciò il livello del dettaglio è molto elevato e la luminosità non è da meno. Peccato però per gli esterni: contro la luce del sole, questo Display mostra davvero qualche piccola debolezza.

Come dimostra le sue prestazioni…

Il piatto forte dell’iPad Pro di quest’anno è il chipset. Monta un A12Z Bionic, pubblicizzato per essere un duro concorrente contro le CPU Intel per PC fissi. Ed è effettivamente un incredibile Chipset, accompagnato da 6Gb di RAM e 128Gb di memoria interna (con varianti fino a 1Tb).
Questo rende l’iPad Pro il tablet più potente presente sul mercato, capace di funzionare anche ai livelli dei computer d’ufficio più rilevanti.
La fotocamera ha un triplo obiettivo da 12+10Mpx con un sensore LIDAR a far gioco di profondità. Piuttosto potente anche da questo fianco, nulla nega che vi è presente una certa cura un po’ in tutti i settori. Anche l’audio ha la sua parte, con ben 4 casse acustiche integrate nella scocca. Una piccola nota stonata va al Face ID, il quale risulta essere un po’ scomodo vista la natura del Tablet. Il suo sistema operativo, iPadOS 13.4.1, è magnificamente ottimizzato per funzionare sia in maniera mobile che come un simil-desktop da fisso.

E il resto degli accessori?

Presente anche una batteria da 9720mAh e un sistema d’antenne Wifi / Bluetooth d’ultima generazione, va specificato che sono già in commercio numerosi accessori per rendere l’esperienza dell’iPad Pro ancora più ricca, ma bisogna anche considerare che certi vecchi accessori (Come il primo modello di Apple Pencil) non sono compatibili. Si tratta quindi d’una grossa spesa da intraprendere non solo per l’acquisto del Tablet stesso, ma anche verso una gamma di tanti accessori. Ma almeno si può dire che dura molto a lungo, supporta la ricarica rapida (da 18W) e la possibilità di alimentare altri prodotti.

Per concludere…l’iPad Pro che è uscito quest’anno è fenomenale. Di grandi dimensioni e di grande potenza, anche i suoi accessori non mancano di offrire numerose sorprese. Vi sono dei piccoli problemi relativi alla compatibilità di accessori più vecchi, lo schermo non proprio luminoso in tutti gli ambienti e forse un Face ID più scomodo, ma per il resto si tratta di difetti perlopiù sormontabili. Quel che però bisogna sempre affrontare è il duro, durissimo prezzo imposto dall’Apple.

Nella sua versione più semplice, l’iPad Pro costa 1119 euro. Nella versione da 1Tb, 1669 euro. E questo senza particolari accessori abbinati: quelli vanno comprati naturalmente a parte. Si tratta, e si tratterà, sempre di qualcosa che per certe possibilità economiche risulterà impossibile da acquistare.

Tag:

Regolamento dei commenti di GuideApple.

Leggi il regolamento dei commenti prima di commentare.

commenti
Nessun commento
Guide Apple (Categoria: iPhone e iPad)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *