chiudi menu

Come controllare se iPhone è bloccato da operatore

Autore: Angelo
Data: 22 Mag 2019
Come controllare se iPhone è bloccato da operatore

Quando acquisti un iPhone, specialmente se usato è importante controllare se si tratta di un iPhone bloccato dall’operatore.

Molte persone acquistato l’iPhone a rate tramite le offerte del proprio operatore (Vodafone, TIM, Wind, Tre, Fastweb). Questi dispositivi, spesso sono bloccati, ciò significa che possono essere utilizzati solo con l’operatore con cui è stato sottoscritto il contratto. Una volta terminata l’offerta (la durata in genere è di 24/30 mesi) è possibile sbloccare l’iPhone e utilizzarlo con qualsiasi altro operatore.

Tutto ciò non succede, quando si acquista un iPhone non brandizzato, cioè dall’Apple Store o da altri negozio fisici o online.

Per controllare se un iPhone è bloccato o meno, esistono tre semplici procedure, che ti mostrerò nei prossimi paragrafi di quest’articolo.

iPhone bloccato da operatore: ecco come scoprirlo

Come scritto in precedenza esistono tre modi per scoprire se un iPhone è bloccato dall’operatore. Iniziamo subito dal più semplice.

Controllare blocco operatore iPhone dalle Impostazioni di iOS

Se hai accesso al dispositivo, puoi controllare se quest’ultimo è bloccato tramite le impostazioni di iOS, per farlo:

  • Accedi alle “Impostazioni” premendo sull’icona a forma d’ingranaggio;
  • Premi sulla voce “Cellulare”;

controllare se iPhone è bloccato da operatore

Se vedi la voce “Opzioni dati cellulare” vuol dire che probabilmente l’iPhone non è bloccato. Scrivo “probabilmente”, perché questo non è un metodo in grado di darti la conferma al 100%.

Se vuoi essere sicuro che l’iPhone sia sbloccato, esegui le due procedure presenti nei prossimi paragrafi.

Controllare iPhone bloccato tramite la scheda SIM

Se possiedi una scheda SIM di un altro operato, puoi controllare se l’iPhone è bloccato, in questo modo:

  • Effettua una chiamata dall’iPhone, con la scheda SIM attuale;
  • Spegni l’iPhone, rimuovi la scheda ed inserisci la SIM di un altro operatore;
  • Accendi l’iPhone;
  • Prova ad effettuare una chiamata.

Se riesci a chiamare significa che l’iPhone è sbloccato, se la chiamata cade o non parte del tutto, mi dispiace, ma l’iPhone in questione è bloccato dall’operatore.

Controllare se l’iPhone è bloccato tramite il codice IMEI

Le due procedure viste sopra, possono essere effettuate solo se sei in possesso dell’iPhone. Se invece non puoi mettere mani al dispositivo, per esempio stai contrattando con una persona online, puoi effettuare un controllo tramite il codice IMEI, a patto che il venditore sia disposto a fornirti il codice (in genere se non ha nulla da nascondere, non dovrebbe fare storie).

Ovviamente la procedura è valida anche nel caso in cui tu fossi in possesso dell’iPhone e vorresti effettuare un ulteriore controllo. Se non sai come visualizzare il codice IMEI del dispositivo, ti consiglio di dare uno sguardo al nostro articolo: “Come trovare codice IMEI dell’iPhone”.

Per controllare se il telefono è bloccato o sbloccato tramite il codice IMEI, dovrai utilizzare un servizio di terze parti. Il più affidabile è DoctorUnlock che oltre a verificare il codice IMEI offre anche un servizio di SBLOCCO IPHONE. Ecco come funziona.

Accedi al sito si DoctorUnlock e clicca sul modello del tuo iPhone

Subito dopo si aprirà pagina in cui dovrai specificare l’operatore su cui è bloccato il tuo iPhone e inserire il codice IMEI del dispositivo

Infine clicca sul pulsante UNLOCK NOW e si aprirà pagina con dettagli relativi al pagamento del servizio.

 

Regolamento dei commenti di GuideApple.

Leggi il regolamento dei commenti prima di commentare.

commenti
Nessun commento
Guide Apple (Categoria: iPhone e iPad)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *